This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

AVVISO ESPLORATIVO: INDAGINE DI MERCATO PER ACQUISIRE LE MANIFESTAZIONI D'INTERESSE ALL'ASSUNZIONE DELL’AFFIDAMENTO DEI “LAVORI PER LA SOSTITUZIONE DELLE CALDAIE A GAS E L’ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA PRESSO L’IMMOBILE CHE OSPITA L’AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA (PALAZZO THUN-HOHENSTEJN)”.

Date:

06/22/2020


AVVISO ESPLORATIVO: INDAGINE DI MERCATO PER ACQUISIRE LE MANIFESTAZIONI D'INTERESSE ALL'ASSUNZIONE DELL’AFFIDAMENTO DEI “LAVORI PER LA SOSTITUZIONE DELLE CALDAIE A GAS E L’ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA PRESSO L’IMMOBILE CHE OSPITA L’AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA (PALAZZO THUN-HOHENSTEJN)”.

STAZIONE APPALTANTE: AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA

IMPORTO LAVORI: Kč 2.400.000 circa + DHP (comprensivo di Kč 168.000 per oneri di sicurezza, da non assoggettarsi a ribasso)

RUP: Ambasciatore Francesco Saverio Nisio

Visto il Decreto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale n. 192/2017 recante la disciplina di affidamento e la gestione dei contratti da eseguire all’estero;

Vista la direttiva 2014/24/UE del 26 febbraio 2014, sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto;

Tenuto conto dei principi fondamentali del Codice di cui al D.Lgs. 50/2016 e delle procedure applicate dall'Unione europea e dalle organizzazioni internazionali di cui l'Italia è parte;

Vista la Legge 241/1990;

SI PROCEDE ALLA PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE AVVISO ESPLORATIVO

Il presente avviso è finalizzato ad acquisire le manifestazioni di interesse da parte degli operatori economici e viene pubblicato allo scopo di individuare, nel rispetto dei principi di correttezza, trasparenza, concorrenza, non discriminazione e rotazione, gli operatori economici interessati ad essere invitati a partecipare alla procedura negoziata per la realizzazione dell’intervento denominato: “LAVORI PER LA SOSTITUZIONE DELLE CALDAIE A GAS E L’ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA PRESSO L’IMMOBILE CHE OSPITA L’AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA (PALAZZO THUN-HOHENSTEJN)”, ai sensi dell'art. 7 comma 2 lett. c del Decreto MAECI n. 192/2017. Non è indetta alcuna procedura di affidamento concorsuale, non sono previste graduatorie, attribuzione di punteggi o altre classificazioni di merito. La manifestazione di interesse ha il solo scopo di comunicare la propria candidatura e mostrare la disponibilità a presentare idonea offerta per l’esecuzione dei lavori di ristrutturazione edilizia ed impiantistica dell’Ambasciata d’Italia a Praga.

In ogni caso, visto il valore di pura indagine conoscitiva rivestito dal presente avviso, sarà facoltà dell’Amministrazione eventualmente non procedere all’indizione di successiva procedura.

AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA

RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO: Ambasciatore Francesco Saverio Nisio, indirizzo di posta certificata: amb.praga@cert.esteri.it , sito internet www.ambpraga.esteri.it .

OGGETTO: Oggetto del presente avviso teso ad acquisire manifestazioni di interesse è l’esecuzione di opere EDILI ED IMPIATISTICHE, relative ai lavori di adeguamento dei locali caldaie e di installazione di nuove caldaie a gas all’interno dell’immobile che ospita l’Ambasciata d’Italia a Praga, conformemente alla seguente progettazione:

- Progetto esecutivo del maggio 2020 per la sostituzione dei generatori di calore e l’adeguamento del locale tecnico posto al piano interrato del Palazzo Thun-Hohenstejn, in Nerudova n. 20 redatto dall’ Ing. Martin Prchale;

- Progetto antincendio redatto dal Ing. Vladimír Špačková, ingegnere autorizzato ed esperto di sicurezza antincendio;

La progettazione esecutiva non ha richiesto autorizzazioni in quanto, come dichiarato dai progettisti, non intervengono modifiche sostanziali al sistema di combustione ed alla situazione strutturale dei locali.

IMPORTO DELL'APPALTO: Kč 2.400.000 circa + DHP (comprensivo di Kč 168.000 per oneri di sicurezza, da non assoggettarsi a ribasso).

TEMPI PER L’ESECUZIONE DEI LAVORI: 45 giorni dall’aggiudicazione.

FINANZIAMENTO: Le opere sono finanziate dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE D'INTERESSE: Le ditte interessate possono proporsi inviando il modulo allegato al presente avviso – accludendo altresì la documentazione attestante il possesso dei requisiti indicati nel successivo paragrafo “Criteri di selezione degli operatori economici” - che dovrà pervenire, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 18:00 del giorno 07 luglio 2020 (termine perentorio) a mezzo PEC all'indirizzo: amb.praga@cert.esteri.it oppure dovrà pervenire con posta registrata entro e non oltre le ore 18:00 del medesimo giorno 07 luglio 2020 (termine perentorio – non fa fede il timbro di spedizione postale, ma il timbro che sarà apposto all’arrivo da questa Ambasciata) all’indirizzo: AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA, NERUDOVA 20, MALA STRANA – PRAGA, con oggetto “MANIFESTAZIONI D'INTERESSE ALL'ASSUNZIONE DEI LAVORI PER LA SOSTITUZIONE DELLE CALDAIE A GAS E L’ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA PRESSO L’IMMOBILE CHE OSPITA L’AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA (PALAZZO THUN-HOHENSTEJN)”

LINGUA DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE E LINGUA DELLA DOCUMENTAZIONE PROGETTUALE: la manifestazione di interesse dovrà essere presentata in lingua italiana utilizzando il modello annesso al presente avviso. Si informa fin da ora che la documentazione progettuale è stata redatta in lingua ceca e la stessa è parzialmente tradotta in lingua italiana. Si informa altresì che nessuna traduzione supplementare sarà fornita da parte di questa Ambasciata.

REQUISITI E CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: Sono ammessi a presentare istanza di partecipazione gli operatori economici in possesso dei requisiti di cui all’art. 9 del Decreto MAECI n. 192/2017.

Per i soggetti aventi sede nello stato italiano, di cui all'articolo 45 del D.Lgs. n. 50/2016, sono necessari i seguenti requisiti:

Requisiti di ordine generale e di idoneità morale, capacità tecnico-professionale: A) assenza di cause di esclusione di cui all'art. 80 del Codice dei Contratti; B) iscrizione alla C.C.I.A.A. per l'attività di cui trattasi. C) Possesso di attestazione SOA in corso di validità per l’iscrizione alla categoria prevalente OS28 classifica 1° OG2 classifica 1° e categoria OS30 classifica 1°.

Le imprese non in possesso dell’attestazione SOA dovranno dimostrare di aver determinati requisiti di ordine tecnico organizzativo, come disciplinato dall’ Art. 90 CAPO III del DPR 207/2010 Requisiti per lavori pubblici di importo pari o inferiore a 150.000 euro.

a) importo dei lavori analoghi eseguiti direttamente nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando non inferiore all’importo del contratto da stipulare;

b) costo complessivo sostenuto per il personale dipendente non inferiore al quindici per cento dell’importo dei lavori eseguiti nel quinquennio antecedente la data di pubblicazione del bando; nel caso in cui il rapporto tra il suddetto costo e l’importo dei lavori sia inferiore a quanto richiesto, l’importo dei lavori è figurativamente e proporzionalmente ridotto in modo da ristabilire la percentuale richiesta; l’importo dei lavori così figurativamente ridotto vale per la dimostrazione del possesso del requisito di cui alla lettera a);

c) adeguata attrezzatura tecnica.

Tali requisiti saranno da dimostrare sia per intervenire sul Bene di interesse storico architettonico e sia in materia di impianti tecnologici, possedendo adeguata qualificazione in materia di sicurezza degli impianti elettrici e termici di cui al Decreto MISE n. 37 del 22/01/2008.

Analoghi requisiti di ordine generale, di idoneità morale, capacità tecnico-professionale devono essere posseduti dai soggetti non residenti nello stato italiano secondo la normativa vigente nel paese dell’Unione Europea ove ha sede l’operatore economico.

I concorrenti che partecipano singolarmente o associazioni o consorziati o in qualunque forma, debbono aver regolarmente adempiuto ai versamenti contributivi, anche dei propri dipendenti e collaboratori.

Si rende noto che la presa visione degli elaborati tecnici e la ricognizione dei luoghi – ad una data specifica che verrà fissata dall’Ambasciata e che verrà comunicata - risulterà obbligatoria (a pena di esclusione) per tutti i soggetti che saranno invitati alla successiva procedura negoziata. In tal senso la Stazione Appaltante produrrà idonea attestazione che dovrà essere allegata all’offerta da presentare.

CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: L'aggiudicazione avverrà sulla base del criterio del minor prezzo ai sensi dell’art. 11 del Decreto MAECI 192/2017. Per quanto riguarda eventuali offerte anormalmente basse si opererà ai sensi dell’art. 13 del medesimo Decreto MAECI n. 192/2017.

ELEMENTI ESSENZIALI DEL LAVORO OGGETTO DELLA PRESENTE PROCEDURA:

L’intervento consiste nel rifacimento della Centrale Termica a servizio dell’Ambasciata d’Italia a Praga che occupa il Palazzo Thun-Hohenstejn, in Nerudova n. 20, nel quartiere di Mala Strana.

Il progetto prevede la sostituzione dei generatori di calore e l’adeguamento del locale tecnico posto al piano interrato del palazzo.

La centrale termica attualmente in esercizio è già alimentata a gas metano e la generazione del calore è affidata a due caldaie monoblocco a tiraggio naturale modello Vaillant VK 156/7-2E da 145 kW ciascuna che dovranno essere sostituite con 3 caldaie murali a condensazione Vaillant VU INT 1006 / 5-5 con una potenza di 18,7 - 93,3 kW ciascuna. In conseguenza è previsto il rifacimento dei sistemi di distribuzione del gas e della circolazione dell’acqua oltre alla realizzazione di un nuovo sistema di regolazione.

Il progetto prevede inoltre l’adeguamento del locale tecnico e della canna fumaria al nuovo schema di funzionamento ed alle normative vigenti comprese tutte le opere edili, accessorie, impiantistiche, antincendio e di sicurezza necessarie per dare l’opera finita a regola d’arte e perfettamente funzionante.

CRITERI DI SELEZIONE DEGLI OPERATORI ECONOMICI: Il presente avviso si rende necessario al fine di selezionare gli operatori economici da invitare alla procedura negoziata senza pubblicazione di bando ai sensi dell’art. 7 comma 2 lettera c) del Decreto MAECI n. 192/17, da svolgersi secondo le modalità di cui all’art. 10 del medesimo decreto. Qualora il numero degli operatori economici che abbiano presentato istanza di partecipazione ai sensi del presente avviso risulti superiore a 5 (cinque), la Stazione Appaltante, a suo insindacabile giudizio, si riserva il diritto di selezionare gli stessi al fine di procedere all’invio dell’invito a n. 5 operatori secondo i seguenti criteri:

· esecuzione nell’ultimo triennio di almeno n. 1 lavoro in Paese membro della Unione Europea di importo generale almeno pari all’importo previsto nel presente appalto.

· classi della categoria OG2, OS28 e OS30 superiori a quella richiesta, ovvero per operatori dell’Unione Europea analogo possesso di requisiti ovvero certificazioni secondo le normative vigenti nello Stato di appartenenza.

· possesso di adeguate e documentate qualificazioni/certificazioni inerenti le lavorazioni da eseguire non ricomprese nelle qualificazioni obbligatorie.

· possesso di certificazioni di qualità quali:

UNI EN ISO 9001:2008 (Attestazione per il sistema di gestione qualità)

UNI EN ISO 14001:2005 (Attestazione per il sistema di gestione per l’ambiente)

BS OHSAS 18001:2007 (Attestazione per il sistema di gestione per la sicurezza)

Gli operatori ammessi saranno invitati esclusivamente tramite PEC, inviata all'indirizzo PEC comunicato nel modulo di domanda di partecipazione allegato alla presente.

Fermi restando i criteri di selezione di cui sopra, potranno essere invitati esclusivamente i soggetti economici che abbiamo presentato formale manifestazione di interesse; pertanto la modalità che consente la possibilità di partecipazione alla procedura negoziata è la presentazione di formale manifestazione di interesse.

Si precisa cha la Stazione Appaltante si riserva la facoltà di aggiudicare l’appalto in questione anche in presenza di una sola offerta valida.

DATA DI AVVIO DELLA PROCEDURA NEGOZIATA: gli inviti alla procedura negoziata senza pubblicazione di bando ai sensi dell’art. 7 comma 2 lettera c) del Decreto MAECI n. 192/2017 saranno inviati entro il mese di luglio 2020.

CAUZIONE PROVVISORIA AI FINI DELLA PARTECIPAZIONE: ai fini della partecipazione alla successiva procedura negoziata la Stazione Appaltante ha stabilito ai sensi dell’art. 15 comma 2 lett. b) del Decreto MAECI n. 192/2017, la necessità di garanzia mediante fideiussione pari al 2% dell’importo a base di gara e da prestarsi secondo le modalità che saranno indicate nella lettera di invito.

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E ACCESSO AGLI ATTI: si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l'accertamento della idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento di cui trattasi. Si informa che i dati dichiarati saranno utilizzati dagli uffici esclusivamente per l'istruttoria dell'istanza presentata e per le formalità ad essa connesse. I dati non verranno comunicati a terzi.

PUBBLICITÀ: Il presente avviso sarà pubblicato, unitamente al modello di domanda, sul sito dell’Ambasciata d’Italia a Praga www.ambpraga.esteri.it , per 15 giorni consecutivi. Il presente avviso, finalizzato ad una manifestazione di interesse, non costituisce proposta contrattuale e non vincola in alcun modo la Stazione Appaltante che sarà libera di avviare altre procedure. L’Amministrazione si riserva altresì di interrompere in qualsiasi momento, per ragioni di sua esclusiva competenza, il procedimento avviato, senza che i soggetti richiedenti possano vantare alcuna pretesa, né economica né di alcuna altra sorte o natura.

Praga, 22 giugno 2020

L’Ambasciatore

Francesco Saverio Nisio

 

MODELLO “A” – MANIFESTAZIONI D'INTERESSE ALL'ASSUNZIONE DELL’AFFIDAMENTO DEI “LAVORI PER LA SOSTITUZIONE DELLE CALDAIE A GAS E L’ADEGUAMENTO DELLA CENTRALE TERMICA PRESSO L’IMMOBILE CHE OSPITA L’AMBASCIATA D’ITALIA A PRAGA (PALAZZO THUN-HOHENSTEJN)”


576