This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

COVID 19 – AGGIORNAMENTO 22.11.2021 – NUOVE RESTRIZIONI IN CECHIA PER I NON VACCINATI

Date:

11/22/2021


COVID 19 – AGGIORNAMENTO 22.11.2021 – NUOVE RESTRIZIONI IN CECHIA PER I NON VACCINATI

SPOSTAMENTI DALL’ITALIA ALLA REPUBBLICA CECA

I cittadini italiani possono fare ingresso in Repubblica ceca per qualsiasi motivazione, quindi anche per turismo e visite a familiari e amici.

I viaggiatori provenienti dall’Italia devono:

PRIMA DELLA PARTENZA:

1. Compilare il modulo on line www.prijezdovyformular.cz

2. Effettuare un test antigenico nelle 48 ore precedenti la partenza per la Repubblica ceca o un test molecolare nelle 72 ore precedenti la partenza per la Repubblica ceca. Il risultato del test deve essere nel formato del Green Pass UE.

Sono esonerati dall’obbligo di test i viaggiatori in possesso di:

  • Green Pass UE, attestante l’avvenuta vaccinazione, con completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni (inizia a valere a partire dal 15ºgg)

oppure

I minori al di sotto dei 12 anni sono esonerati dall’obbligo di tampone e di compilazione del modulo on-line

Sul sito del Ministero della Salute ceco https://testovani.uzis.cz/ è possibile individuare un laboratorio di analisi dove effettuare un test antigenico e PCR. Il medico di fiducia dell’Ambasciata è la dott.ssa Vanda Řezníčková, che parla italiano, effettua tamponi antigenici e PCR ed è reperibile ai seguenti contatti: linea fissa: 00 420 222 928 255; cellulare ceco: 00 420 739 566 996; cellulare italiano: 00 39 392 197 8525; reznickova.vanda@seznam.cz.

Il Ministero della Salute ceco ha messo a disposizione una linea telefonica dedicata, anche in inglese, attiva nei giorni feriali dalle 08.00 alle 19.00 e, durante il fine settimana, dalle 09.00 alle 16.30, raggiungibile al 1221 (chiamando dalla Repubblica Ceca), oppure al +420 226 20 1221 (chiamando dall’estero).

Le compagnie aeree possono imporre misure più restrittive per consentire l’imbarco. E’ quindi necessario consultare sempre la compagnia aerea per verificare gli adempimenti necessari prima dell’imbarco.

RESTRIZIONI IN VIGORE SUL TERRITORIO CECO

ATTENZIONE In Repubblica ceca, per accedere a ristoranti, strutture di accoglienza, eventi, ecc. è necessario essere in possesso di un certificato di avvenuto completamento del ciclo vaccinale o di avvenuta guarigione da Covid non più vecchio di 6 mesi.

I minorenni, coloro che hanno ricevuto la prima dose di vaccino e coloro che hanno ricevuto la seconda dose di vaccino da meno di 14 giorni, devono essere in possesso di un risultato negativo di un tampone PCR (non è valido l’antigenico).

Coloro che non possono vaccinarsi per motivi di salute, devono essere in possesso del risultato negativo di un test PCR e della conferma dell’avvenuta registrazione da parte del medico curante della loro condizione nel Sistema Informativo delle Malattie Infettive (ISIN).

L’accesso a strutture sanitarie è consentito anche in presenza di un risultato negativo di un test antigenico professionale o di un test PCR.

I minori al di sotto dei 12 anni sono esonerati dall’obbligo di tampone.

L’accesso ai dormitori universitari è consentito soltanto agli studenti vaccinati o guariti dal covid da non più di 6 mesi oppure in possesso del risultato negativo di un test antigenico professionale non più vecchio di 24 ore o di un test PCR non più vecchio di 72 ore.

E’ sempre obbligatorio indossare una mascherina FFP2 o KN95, senza valvola, sui mezzi pubblici e in tutti i luoghi al chiuso.

VALIDITA’ del GREEN PASS VACCINALE

ATTENZIONE La normativa ceca non prevede una scadenza del Green Pass vaccinale, che verrà definita nei prossimi giorni. Al momento, quindi, il Green Pass vaccinale è valido anche dopo 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale, ma questo potrebbe cambiare in tempi brevi e senza preavviso.

INFORMAZIONI IMPORTANTI PER I TURISTI ITALIANI

Al momento in Repubblica ceca non esistono Covid Hotel, né strutture predisposte per l’accoglienza dei turisti positivi al Covid.

Gli hotel cechi di solito rifiutano ospiti positivi al Covid.

I cittadini italiani positivi al Covid possono fare rientro in Italia soltanto dopo aver ricevuto un’autorizzazione speciale dalla ASL di appartenenza.

In caso di positività al Covid, l’unica soluzione abitativa possibile è la prenotazione di un appartamento Airbnb, scegliendo l’opzione “self check-in”.

Tuttavia, potrebbe essere difficile trovare appartamenti immediatamente liberi.

Il turista italiano che contrae il Covid in Repubblica ceca, asintomatico o con sintomi lievi, può quindi trovarsi senza un alloggio e nell’impossibilità di rientrare in Italia.

Il medico di fiducia dell’Ambasciata è la dott.ssa Vanda Řezníčková, che parla italiano, ed è reperibile ai seguenti contatti: linea fissa: 00 420 222 928 255; cellulare ceco: 00 420 739 566 996; cellulare italiano: 00 39 392 197 8525; reznickova.vanda@seznam.cz.

Le catene di farmacie ceche offrono il servizio di consegna a domicilio di farmaci e materiale sanitario. In Repubblica ceca è molto diffusa la vendita on-line e la consegna a domicilio di prodotti di ogni genere.

In ogni caso, prima della partenza, è fortemente consigliato stipulare una polizza assicurativa che copra i costi derivanti dalla malattia e che preveda il rimpatrio sanitario in Italia in bio-contenimento.

TRANSITO ATTRAVERSO IL TERRITORIO CECO o SOGGIORNO NON SUPERIORE A 12 ORE

non si deve:

  • § compilare il modulo on-line;
  • § effettuare nessun test né prima, né dopo l’arrivo;

si deve:

  • § dimostrare che la durata del soggiorno non superi le 12 ore;
  • § indossare una mascherina FFP2 o KN95, senza valvola.

SPOSTAMENTI DALLA REPUBBLICA CECA ALL’ITALIA

I voli sono ancora soggetti a frequenti cancellazioni. Si raccomanda di consultare sempre la compagnia aerea per avere conferma dell’operatività del proprio volo.

Chi fa ingresso in Italia, provenendo dalla Repubblica ceca deve:

1. compilare il Passenger Locator Form digitale Europeo https://app.euplf.eu/#/. Soltanto in caso di impedimenti tecnologici, che rendano impossibile la compilazione elettronica, si può utilizzare il modello cartaceo di autodichiarazione https://www.esteri.it/mae/resource/doc/2021/05/modulo_rientro_sintetico_14_maggio.pdf, da portare con sé durante il viaggio ed esibire prima dell’imbarco o in caso di controlli alla frontiera e sul territorio.

2. Essere in possesso di un Certificato Digitale UE, attestante una delle tre condizioni sotto elencate:

  • § avvenuta vaccinazione, con completamento del ciclo vaccinale da almeno 14 giorni

oppure

  • § avvenuta guarigione dal Covid negli ultimi 6 mesi

oppure

  • § esito negativo di un test molecolare (PCR) o antigenico, effettuato nelle 48 ore precedenti l’ingresso in territorio italiano.

I bambini di età inferiore ai 6 anni non devono effettuare il test.

Il Certificato Digitale UE può essere esibito in formato digitale o cartaceo.

La procedura sopra descritta è prevista indipendentemente dalla cittadinanza, dalle motivazioni e dalla durata del viaggio o del mero transito dall’estero.

In Repubblica ceca il Certificato Digitale UE può essere scaricato dal portale https://ocko.uzis.cz/.

Sul territorio italiano il Green Pass è necessario per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso; spettacoli, eventi e competizioni sportive;

musei, istituti e luoghi di cultura; piscine, palestre, centri benessere, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò;

fiere, convegni e congressi; luoghi di lavoro. E’ inoltre necessario per imbarcarsi su aerei; navi e traghetti per il trasporto interregionale; treni di tipo Intercity e Alta Velocità; autobus per il trasporto interregionale; autobus per servizi di noleggio con conducente.

Per maggiori informazioni, si può contattare l'Ufficio consolare dell'Ambasciata d’Italia a Praga, dalle ore 9.00 alle ore 16.00, al numero: +420 774 589 752.

TRANSITO ATTRAVERSO LA GERMANIA, L’AUSTRIA E LA SVIZZERA

Per informazioni sul transito attraverso la Germania, l’Austria e la Svizzera consultare rispettivamente www.amberlino.esteri.it, www.ambvienna.esteri.it e www.ambberna.esteri.it.

Si consiglia, in ogni caso, di non effettuare soste durante il transito attraverso la Germania, l’Austria e la Svizzera.


760