This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

Sistema pubblico di identità digitale - SPID

Date:

11/08/2022


Sistema pubblico di identità digitale - SPID

Lo SPID è l’identità digitale per accedere ai siti web della Pubblica Amministrazione e ottenere servizi online in massima sicurezza e affidabilità (es. richiedere certificati anagrafici di stato civile oppure effettuare variazioni di indirizzo AIRE).

L’utilizzo dello SPID è gratuito. Anche richiedere SPID è gratuito, ma alcune forme di riconoscimento da parte degli operatori potrebbero essere a pagamento.

Il possesso di credenziali SPID sarà requisito a decorrere dal 1° gennaio 2023 per l’identificazione e l’accesso in rete ai servizi delle pubbliche amministrazioni, tra i quali rientrano anche i Servizi Consolari.

1 - Documenti necessari per ottenere lo SPID

Per richiedere e ottenere le credenziali SPID, si deve essere maggiorenni. È, inoltre, necessario essere in possesso di:

  • un indirizzo e-mail;
  • il numero di telefono del cellulare che si usa normalmente (anche straniero);
  • un documento di identità italiano valido (uno tra carta di identità, passaporto, patente). Durante la registrazione può esser necessario fotografarli e allegarli al formulario che si compilerà;
  • il codice fiscale – NON TESSERA SANITARIA (in assenza di codice fiscale, è possibile farne richiesta all’Ufficio consolare, cliccando qui.)

2 - Cosa fare per ottenere lo SPID

  • Scegliere uno tra gli Identity Provider e registrarsi sul loro sito - Come scegliere tra i gestori di identità digitale - Spid

Per i residenti in Repubblica Ceca si suggerisce di scegliere il gestore che offre il servizio anche in ambito europeo, contrassegnato dall’icona EU: image002

La registrazione consiste in 3 step:

  1. Inserire i dati anagrafici;
  2. Creare le credenziali SPID;
  3. Effettuare il riconoscimento.

Ad esempio Poste Italiane effettua il riconoscimento attraverso la foto del documento di identità e del codice fiscale (ATTENZIONE NON TESSERA SANITARIA) e con un breve video di sé stessi caricato nell’applicazione del Provider.

Link per un video tutorial di Poste Italiane: Richiedere PosteID abilitato a SPID comodamente da casa. - YouTube

I tempi di rilascio dell’identità digitale dipendono dai singoli Identity Provider.

3 – Utilizzo SPID

una volta approvata la richiesta di SPID da parte del Provider si riceverà una notifica di abilitazione e si potrà cominciare ad accedere ai siti della Pubblica Amministrazione tramite lo SPID.

Nel caso in cui ci fossero delle incongruenze, un operatore del Provider invierà una notifica per procedere alla correzione dei dati e/o documenti.

In casi di difficoltà, i richiedenti potranno rivolgersi agli Identity Provider incaricati di fornire il servizio per assistenza – Poste Italiane, InfoCert, Aruba ecc. – (si ricorda che la Cancelleria consolare NON può fornire le credenziali SPID, non essendo un Identity Provider).

Tutte le informazioni, come anche le istruzioni su come ottenere le proprie credenziali, possono essere trovate:

- sulla pagina del Ministero degli Affari Esteri dedicata a SPID

- sulle FAQ -Domande Frequenti del sito istituzionale dell’Agenzia dell’Italia Digitale.

 


676