Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Anagrafe degli italiani all'estero (AIRE)

 

Anagrafe degli italiani all'estero (AIRE)

Anagrafe degli italiani all'estero (AIRE)

L’AIRE è stata istituita dalla Legge n. 470 del 1988: l’iscrizione all’AIRE è un diritto-dovere del cittadino e costituisce il presupposto per usufruire di una serie di servizi forniti dalle rappresentanze diplomatiche e consolari all’estero, nonché per l’esercizio di importanti diritti.

Per informazioni generali sull’AIRE e sui presupposti per l’iscrizione dal sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, clicca qui.

A partire dal 19/11/2018, tutti gli utenti, che dovranno effettuare una iscrizione all’AIRE o una “Comunicazione della variazione della residenza” lo potranno fare esclusivamente on-line attraverso il portale Fast It (Servizi Consolari Online).

Il Servizio è accessibile previa registrazione nel sistema al seguente indirizzo: https://serviziconsolari.esteri.it/ScoFE/index.sco

A partire dalla stessa data del 19/11/2018 non verranno pertanto più accettate le richieste di iscrizione AIRE o variazione di residenza pervenute via posta ordinaria o mail né saranno ammessi utenti allo sportello per la gestione delle relative pratiche.

L’iscrizione all’AIRE è un diritto-dovere del cittadino e costituisce il presupposto per usufruire di una serie di servizi forniti dall’ Ufficio consolare, nonché per l’esercizio di importanti diritti, quali per esempio:

la possibilità di votare per elezioni politiche e referendum per corrispondenza nel Paese di residenza, e per l'elezione dei rappresentanti italiani al Parlamento Europeo nei seggi istituiti dalla rete diplomatico-consolare nei Paesi appartenenti all'U.E.;la possibilità di ottenere il rilascio o rinnovo di documenti di identità e di viaggio, nonché certificazioni.

Devono iscriversi all’A.I.R.E.:

i cittadini che trasferiscono la propria residenza all’estero per periodi superiori a 12 mesi;quelli che già vi risiedono, sia perché nati all’estero che per successivo acquisto della cittadinanza italiana a qualsiasi titolo.

Per l'iscrizione è necessario essere in possesso dei seguenti documenti:

documento di riconoscimento italiano in corso di validità (passaporto o carta di d'identità);prova della stabile e legale residenza all'estero (alternativamente uno dei seguenti documenti: registrazione presso la locale polizia per stranieri, permesso di soggiorno, copia del contratto di affitto dell'abitazione, copia del contratto di lavoro, tessera sanitaria rilasciata dalle autorità locali ovvero altra documentazione idonea a fornire prova della stabile residenza in Repubblica Ceca).

In caso di mancato adempimento dell’obbligo di richiesta di iscrizione entro 90 giorni dal trasferimento della residenza, l’Ufficio consolare può procedere autonomamente ad inoltrare la richiesta di iscrizione all’A.I.R.E. di un Comune italiano, sulla base di informazioni di cui sia venuto a conoscenza e che dimostrino che il cittadino risieda stabilmente all’estero. Il cittadino sarà successivamente informato dell’avvenuta iscrizione attraverso un atto amministrativo del Comune, che gli sarà notificato dal Consolato.

Variazione dei dati d'iscrizione all'A.I.R.E.

Ogni cittadino italiano ha l'obbligo di comunicare al proprio Comune d’iscrizione A.I.R.E. tutte le variazioni dei propri dati anagrafici (stato civile, cittadinanza, indirizzo, composizione della famiglia, residenza).

I cittadini italiani residenti all'estero sono quindi tenuti ad informare l'Ufficio Consolare su ogni variazione intervenuta riguardo a:

indirizzo all'estero;cittadinanza;stato civile;composizione del nucleo familiare;cambio di nome.

La variazione dei dati potrà essere comunicata attraverso il portale Fast IT:

La tempestiva comunicazione al Consolato dei cambiamenti riguardanti la propria situazione anagrafica - oltre ad essere un dovere del cittadino - consentirà agli Uffici italiani di mantenere sempre aggiornate le informazioni riguardanti i cittadini residenti all'estero, facilitando sia l'erogazione dei servizi che il contatto tra l'Ufficio Consolare ed cittadini italiani residenti nella circoscrizione.

Si fa presente che l’iscrizione AIRE, e la contestuale cancellazione dall’APR (Anagrafe della popolazione residente) in Italia, ha importanti risvolti dal punto di vista assistenziale, sanitario e fiscale, per i quali si rinvia alla guida AIRE.

Si fa inoltre presente che l'iscrizione all'AIRE è diritto-dovere che il cittadino Italiano ha nei confronti dello Stato Italiano, ma non assolve gli obblighi che questi ha nei confronti delle Autorità locali. Si rimanda a tal proposito al sito web del Ministero dell'Interno della Repubblica Ceca e a quanto riportato nella guida AIRE.


51