Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Carte di Identità Elettroniche (CIE)

La Carta di identità elettronica si può richiedere, previo appuntamento, tramite la piattaforma PRENOT@MI.

La CIE potrà essere rilasciata esclusivamente ai cittadini italiani regolarmente residenti nella propria circoscrizione consolare, in possesso della documentazione prescritta.

NON è possibile richiedere la CIE per un cittadino che non sia già iscritto all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) presso la nostra circoscrizione consolare.

Accertata la completezza della documentazione presentata e la insussistenza di cause ostative (precedenti penali, mancanza di assenso dell’altro genitore etc.) il documento potrà essere inviato per la produzione il giorno stesso dell’appuntamento.

La CIE non è rilasciata a vista il giorno dell’appuntamento ma viene prodotta dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato di Roma e successivamente spedita dall’Italia, a mezzo posta, presso l’indirizzo di residenza (o recapito) dichiarato dal richiedente.

I tempi di attesa per il recapito del documento, successivi all’appuntamento sono di circa un mese.

 

MODALITA’ DI RICHIESTA DELLA CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA:

Per richiedere il rilascio della carta d’identità elettronica è necessario prenotare un appuntamento utilizzando la piattaforma Prenot@mi.

Per procedere alla prenotazione del servizio è necessario compilare i campi obbligatori (contrassegnati con *) del formulario proposto dal sistema e inserire i DATI RELATIVI ALL’INTESTATARIO del documento richiesto, se diversi dall’utente registrato.

L’appuntamento dovrà essere fissato almeno 15 giorni dopo il giorno della richiesta effettuata sul portale Prenot@mi. Questo per consentire all’ufficio consolare di effettuare il controllo dei dati anagrafici, risolvere eventuali disallineamenti e verificare che non sussistano cause ostative al rilascio del documento.

ATTENZIONE: Nel caso in cui, a seguito delle verifiche, emergessero elementi ostativi al rilascio della CIE, sarà cura di questo Consolato informarne l’interessato anche ai fini della cancellazione dell’appuntamento.

Il giorno dell’appuntamento in Consolato la presenza del richiedente e/o del titolare della carta richiesta è obbligatoria poiché saranno acquisiti i dati biometrici e verrà validato il dossier.

 DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE PER:

  • RICHIEDENTE MAGGIORENNE:
    • vecchio documento – carta d’identità e/o passaporto in corso di validità + fotocopia cartacea del documento;
      • nel caso in cui il connazionale non sia in possesso di nessun documento di identità (CIE/PASSAPORTO), sarà necessario presentarsi il giorno dell’appuntamento con 2 testimoni di cittadinanza EU che lo riconosceranno.
    • 1 fotografia recente (massimo 6 mesi vecchia) formato ICAO (frontale, a colori, con sfondo bianco, dimensioni 35 x 40 mm);
    • in caso di furto/smarrimento del precedente documento, la relativa denuncia effettuata presso la polizia locale;
    • in caso di deterioramento del precedente documento, il modulo di autodichiarazione di deterioramento del documento, cliccare qui per il modulo;

In presenza di figli minori il richiedente dovrà auto dichiarare di non essere stato colpito da provvedimento di inibitoria al rilascio del documento emesso dall’autorità giudiziaria italiana. Sulla dichiarazione saranno eseguiti i dovuti accertamenti.

  • RICHIESTA A FAVORE DI MINORE:
    • vecchio documento – carta d’identità e/o passaporto in corso di validità del minore + fotocopia cartacea del documento;
      • nel caso in cui il minore non sia ancora in possesso di nessun documento di identità (CIE/PASSAPORTO – anche di altri paesi EU), sarà necessario presentarsi il giorno dell’appuntamento con 2 testimoni di cittadinanza EU che lo riconosceranno;
      • si consiglia, pertanto, ai genitori di bambini appena nati senza nessun documento di riconoscimento di presentarsi entrambi il giorno dell’appuntamento. Fungeranno, infatti, loro da testimoni per il riconoscimento del bambino.
    • passaporto e/o carta d’identità in corso di validità di entrambi i genitori;
    • 1 fotografia recente (massimo 6 mesi vecchia) formato ICAO (frontale, a colori, con sfondo bianco, dimensioni 35 x 40 mm);
    • in caso di furto/smarrimento del precedente documento, la relativa denuncia effettuata presso la polizia locale;
    • in caso di deterioramento del precedente documento, il modulo di autodichiarazione di deterioramento del documento, cliccare qui per il modulo;
    • atto/i di assenso dell’altro genitore dei figli minorennicliccare qui per il modulo
      • in caso di richiesta di passaporto per un minore di 18 anni (se al momento dell’appuntamento si presenterà un solo genitore con il minore).

La presenza del/la minore è assolutamente necessaria al momento dell’appuntamento, poiché l’ufficio dovrà riconoscere il/la bambino/a con la foto presentata per la produzione del documento. Anche i minori di età inferiore ai 12 anni devono essere presenti, perché è necessaria l’identificazione da parte del funzionario dell’ufficio. I minori devono essere sempre accompagnati da uno dei genitori o comunque dal titolare della responsabilità genitoriale.

AVVERTENZE:

Per i cittadini UE l’atto di assenso va prodotto in originale unitamente ad una copia fotostatica del documento di identità del dichiarante. Per cittadini extra UE la firma deve essere autenticata dal funzionario consolare, oppure sarà necessaria la presenza della persona al momento dell’appuntamento. Nei casi in cui il/la dichiarante, cittadino/a di un paese terzo (extra UE), si trovi in un altro paese, l’atto di assenso dovrà essere sottoscritto presso la Sede consolare di competenza.

Se il minore è nato all’estero, affinché ottenga la CIE è necessario prima trascrivere la nascita in Italia: si veda a tal proposito la sezione STATO CIVILE di questo sito, sotto la voce NASCITA. Se la nascita non è stata ancora trascritta in Italia, l’ufficio CIE non potrà procedere con la richiesta della carta d’identità.

Nel caso in cui uno dei genitori si rifiuti di firmare l’atto di assenso al rilascio del documento in favore del minore, occorre che la persona richiedente il documento presenti alla Cancelleria Consolare una dichiarazione sottoscritta nella quale spieghi i motivi per i quali l’altro genitore nega l’assenso, indicando anche tutti i recapiti necessari a contattare quest’ultimo.

Nel caso in cui si riscontrasse che le motivazioni del dissenso non siano giustificate, il Capo della Cancelleria Consolare, con apposito decreto, potrà autorizzare il rilascio del documento.

Cliccare qui per il modulo di istanza al giudice tutelare da presentare alla Cancelleria Consolare.

VALIDITA’ DEL DOCUMENTO:

La validità del documento varia a seconda dell’età del titolare ed è di:

  • 3 anni per i minori di età compresa tra 0 e 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra 3 anni e il raggiungimento della maggiore età (18 anni);
  • 10 anni dai 18 anni di età.

N.B.: una volta fissato l’appuntamento, se per sopravvenute esigenze, non fosse più possibile rispettarlo, se ne dovrà dare tempestiva comunicazione all’Ufficio tramite lo stesso portale.

Nel giorno e nell’ora stabiliti bisogna recarsi all’ufficio passaporti della Cancelleria consolare dell’Ambasciata d’Italia a Praga in via Nerudova 214/20, presentando la documentazione completa.

Il costo della CIE è di 21.95 Euro (27,11 Euro in caso di duplicato) da pagare in contanti ed in corone ceche, in base al tasso di ragguaglio trimestrale di questa Ambasciata. Non si accettano carte di credito o Euro.